Cena esclusiva e singolare con ricette antiche dal libro Il gusto perduto

Cena esclusiva e singolare con ricette antiche dal libro Il gusto perduto

Presso Imbufalita (a due passi da Piazza Loggia) Giovedì 19 maggio, ore 20.30, la giovane chef Annalisa Gargiulo ripercorrerà ricette storiche tratte dal libro Il gusto perduto dedicato alla cucina degli antichi.

Una cena frutto della collaborazione con Academ Editore, l'Accademia Italiana del Peperoncino, la rivista Calabria Mundi, il progetto Meraviglia Italiana che si terrà il giorno della presentazione del libro ore  18:00 nella sala del Mo.Ca., il centro per le nuove culture di Piazza Martinengo Colleoni a Brescia.

PRENOTA QUI

e-mail info@imbufalita.it  | tel. 030 300 309

 

Vi riportiamo il comunicato e tutti i dettagli ed approfondimenti dell'evento:

Fresco di stampa per Academ editore, il davvero eccezionale libro di Arnaldo Caruso (con la prefazione di Bruno Gambacorta e le belle illustrazioni di Silvano Brugnerotto) che dal fortunoso ritrovamento delle tavolette babilonesi ha aperto una piccola ma significativa finestra sulla archeogastronomia: cioè la cucina dei popoli antichi, ancora oggi praticamente sconosciuta.

 

Il volume viene presentato giovedì 19 maggio, alle ore 18.00, a Brescia, nella sala del Mo.Ca., il centro per le nuove culture di Piazza Martinengo Colleoni, con l’organizzazione di Academ Editore, assieme all’Accademia Italiana del Peperoncino, la rivista Calabria Mundi, il progetto Meraviglia Italiana, con la collaborazione dei ristoranti bresciani Dukka (via Musei) e Imbufalita (via Beccaria) dove è prevista a seguire (ore 20.30) la cena esclusiva e singolare con ricette antiche tratte dal volume (per prenotazioni: cell. 335 7722525 – 338 8027233 mail: williamgargiulo@email.itpino.lanzillotta@gmail.com).

 

All’incontro, porterà il saluto Laura Castelletti, vicesindaco di Brescia con Delega alla Cultura e alle Attività Museali. Introduzione e dialogo con l’autore, a cura di Roberto Messina, giornalista, direttore editoriale di Academ Editore e direttore responsabile di Calabria Mundi. Presente, dunque, Arnaldo Caruso, nome ben noto in città e nel panorama scientifico internazionale, docente all’Università di Brescia, professore ordinario di Microbiologia e Microbiologia clinica e direttore dell’Unità Operativa Complessa del Laboratorio di Microbiologia e Virologia ASST presso gli Spedali Civili. Autore di numerose pubblicazioni specialistiche, nel 2019 è stato eletto presidente della SIV-Società Italiana di Virologia, e per le sue scoperte nel campo delle infezioni virali, ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Appassionato cultore di storia antica ed archeologia, ha dedicato approfonditi studi alla riscoperta dei popoli dell’Italia meridionale dell’età del ferro e alla colonizzazione greca. Con “Il gusto perduto” (è possibile prenotare il volume su: https://www.academgroup.it/libri/ilgustoperduto/) prosegue la sua approfondita e illuminante indagine sulle abitudini alimentari delle popolazioni dell’antichità mediterranea e mediorientale, stavolta con un focus originalissimo sulla cucina degli antichi. Ittiti, assiri, egizi, fenici, minoici, micenei e tante altre civiltà minori del Medio Oriente e del Mediterraneo, sembrano stranamente non interessate a scrivere e tramandare i segreti della loro cucina.

È incredibile, ma poco o nulla delle ricette di questi antichi popoli, che pur hanno lasciato testimonianze scritte su argomenti di ogni genere, è arrivato alla nostra attenzione. Un vuoto di millenni, difficile da colmare e da spiegare, se non per la totale perdita delle fonti scritte, che pur dovevano esistere nelle biblioteche di re e notabili del tempo. Sia ben chiaro, vari storici, principalmente greci e romani, hanno ampiamente riferito su usanze culinarie e gusti delle antiche civiltà. Ma quel che ci mancava sono le preparazioni, gli ingredienti utilizzati, le loro quantità e come questi cibi venivano cotti e consumati. Ed ecco, allora, la chiara importanza di questo davvero originale libro del prof. Caruso che qui nella veste di studioso e appassionato di storia e cucina del passato, indaga a fondo e originalmente sull’argomento, colmando una grave lacuna anche con le autentiche e sorprendenti “rivelazioni” delle ricette in voga all’epoca, che ora è possibile intanto conoscere, e magari in qualche modo rifare e “assaporare” come un fantastico salto indietro nel tempo.

Seppur, ovviamente, nessuno è più in grado di ridarci l’esatto gusto dei cibi di allora, possiamo però ora sensibilmente avvicinarci, arrivare ad un passo dall’autenticità di una preparazione, provando quasi come in un gioco, a ridare vita ad un gusto perduto, ad un piatto che esprime e contiene il fascino dell’antico, del mondo che non c’è più. Del resto, cos’è la cucina senza immaginazione, fantasia, sensibilità?

 

imbufalita prodotti tipici brescia

Imbufalita

Imbufalita è la Trattoria moderna nel cuore di Brescia, dove la tradizione si fonde con l’innovazione e si respira aria di casa. L’attenzione per le materie prime, il rispetto della stagionalità di ogni prodotto, e un'accurata selezione di vini ci consentono di offrire un’esperienza di gusto sempre unica, in un ambiente accogliente e ospitale.

CONTATTI

Via Cesare Beccaria 11d, 25121 Brescia BS
info@imbufalita.it
030 300 309

     

PRENOTA ORA

Sito Web by
Sokan Communication

Imbufalita Srl – P.IVA 03710110986
Privacy Policy - Cookies Policy
Sito protetto da reCAPTCHA: Privacy - Termini